Incendio al VisRabbia

Nella notte tra il 2 e il 3 gennaio è andato a fuoco lo Spazio Sociale Visrabbia. Con rabbia e tristezza abbiamo appreso la notizia.
 È il luogo che da 3 anni ospita e sostiene la Fiera mensile delle Autoproduzioni di Genuino Valsusino. E’ casa, laboratorio di idee, scuola di integrazione, accoglienza, cambiamento e comunità; lo è per noi e per tante altre realtà associative della Valle. 
Vogliamo esprimere la nostra solidarietà al Visrabbia, e per questo condividiamo il Comunicato dello Spazio Sociale che potete leggere qui sotto.
Le idee non bruciano. 
E la forza delle idee sono le persone.
Domani, venerdì 5 gennaio, alle 17,30 saremo con i ragazzi del Vis in Piazza del Popolo ad Avigliana per la merenda di solidarietà!
Saremo in tanti! VENITE e Fate girare la voce!

 

COMUNICATO 03/01/2018 IN MERITO ALL’INCENDIO DELLO SPAZIO SOCIALE VISRABBIA

Nella notte tra il 2 e il 3 gennaio 2018 le fiamme hanno divorato lo spazio sociale VisRabbia di Avigliana.
Trattandosi di un locale comunale sono intervenute le autorità competenti, ponendo il locale sotto sequestro per effettuare le indagini. Al di là degli sviluppi legali della vicenda, vorremmo fare qualche riflessione sull’accaduto, poiché non ci stupirebbe che l’iter si concludesse con l’ennesimo caso di “autocombustione” (come in passato è successo per presidi ed automobili).
Nessuna ipotesi si può al momento escludere, però troviamo difficile credere che l’incendio sia stato causato da un semplice cortocircuito visto che l’impianto elettrico era a norma e dotato di salvavita e soprattutto viste l’entità dei danni provocati e le tracce di scasso. Tutto ciò che si trovava all’interno della stanza è andato distrutto, gli infissi in metallo e i vetri sono stati fusi e le strutture portanti in cemento sono state danneggiate dal calore sviluppato tanto da rendere inagibile la struttura. Il materiale stoccato all’interno del locale (stoviglie, tavoli, sedie, armadi metallici, ..) non giustifica un tale sviluppo di calore. 26219418_645297215640471_284429882408522245_n
Il VisRabbia è uno spazio sociale che ha messo al centro delle sue attività l’aggregazione, la cultura, l’antirazzismo e l’accoglienza, la difesa del territorio e l’antifascismo coinvolgendo un pubblico altamente eterogeneo e differenti realtà del territorio e non solo. Si sono intessute collaborazioni e stretti rapporti umani a partire da Teatro senza confini, passando per i produttori locali di Genuino Valsusino arrivando fino ad associazioni più istituzionali come l’Anpi, senza contare la miriade di gruppi musicali, artisti, scrittori e piccole realtà associative che negli anni hanno arricchito e tenuto vivo il posto.

Purtroppo in valle abbiamo già assistito a precedenti attacchi di questo tipo, rivolti a luoghi di aggregazione, informazione e lotta, come è successo ai presidi no tav (Borgone 2010, Bruzolo 2010, Vaie 2013) . La concomitanza tra questi eventi incendiari e l’avanzamento delle opere legate al tav ci lascia quantomeno perplessi, considerando che con il nuovo anno sono previsti interventi sulla tratta nazionale che coinvolgeranno l’area di Avigliana.

Un altro spunto di riflessione proviene dall’analisi della storia recente del nostro territorio: non è la prima volta che luoghi di socialità e autogestione subiscono attacchi di varia natura da parte di gruppi politici che fanno dell’odio e della violenza i loro unici strumenti. Ricordiamo le bombe carta e le scritte leghiste ai danni dello spazio sociale Takuma, sempre ad Avigliana. Lasciare agibilità politica, più o meno consapevolmente, a certi soggetti alla lunga può creare conseguenze ben più gravi del peso che ha la loro presenza in piazza.

Condivise queste riflessioni, ripartiamo ancora più convinti e vi invitiamo venerdì 5 gennaio alle 17.30 in piazza del popolo per una merenda di solidarietà.
Le idee non bruciano!

Spazio sociale VisRabbia

 

29/10. Fiera delle autoproduzioni e polentata

Come consuetudine eccoci a ricordarvi l’appuntamento dell’ultima domenica del mese con la Fiera delle Autoproduzioni presso lo Spazio Sociale VisRabbia di Avigliana.

In questa edizione dell’appuntamento:
– ore 11.00 Inizio esposizione dei prodotti locali e genuini;
– ore 12.30 Polenta con sughi vari e, per i più golosi, vasta scelta di prelibatezze tra i banchi dei produttori;
– ore 15.00 Musiche e balli con la Libera Suoneria (musica da ballo Franco-Occitana)
– ore 16.00 Laboratorio creativo per la costruzione delle Lanterne di San Martino
– ore 17.00 Merenda sinoira e proiezione del docufilm “Cartoline da la ZAD”  Zone A Défendre francese di Notre Dames des Landes

Quindi oltre a poter fare una spesa etica e genuina potete passare una giornata all’insegna della musica, della creatività e dello stare insieme! Vi aspettiamo!

Fiera-autoproduzioni-29-10-2017.jpg

27/8. Fiera delle autoproduzioni e Dado vegetale collettivo

Torna il consueto appuntamento con la Fiera delle Autoproduzioni
DOMENICA 27 AGOSTO
ad Avigliana, presso lo Spazio Sociale Visrabbia

La fiera inizierà alle ore 14,00

dalle 15 alle 18 si svolgerà il LABORATORIO DI AUTOPRODUZIONE DEL DADO VEGETALE, a cura de LA RIVOLUZIONE VIEN MANGIANDO [per i dettagli guarda più in basso]

Alle 16,00 diamo spazio alla creatività dei bimbi, con un’attività di disegno collettivo

Alle 18, 30 ci meriteremo una merenda sinoira musicale, gustando il cibo da strada preparato dai produttori con prodotti genuini valsusini!

 

Fiera-delle-autoproduzioni-27-8-2017.jpg

——————————————————————————————————————————–

INFORMAZIONI PER PARTECIPARE AL
LABORATORIO DI AUTOPRODUZIONE DEL DADO VEGETALE

Cos’è: uno spazio per preparare insieme il DADO VEGETALE,
per una cucina sana, economica ed a basso impatto ambientale

Perchè: è un’azione concreta per costruire un futuro più umano e non avere più bisogno dell’industria alimentare che
propina cibi-veleno come il dado da cucina

Quando: DOMENICA 27 agosto 2017, ore 15.00

Dove: SPAZIO SOCIALE VISRABBIA AVIGLIANA, via Galiniè 40

Ingredienti da portare già mondati: 1 kg di cipolle, 7 hg di carote, 8 hg di sedano, 2 hg di aglio, 2 hg di prezzemolo, 1 hg di rosmarino,1 hg di basilico, 1 kg di sale fino marino integrale

Cosa portare: prodotti freschi, sani e se prodotti in zona è meglio, barattoli di vetro non tanto grandi (15 da 200 gr), coltello, cucchiaio, 1 tagliere, 1 mezzaluna, 1 colapasta, 1 mixer, una terrina grande e una piccola, qualche bottiglietta per raccogliere il brodo, Allegria, Consapevolezza e Voglia di fare insieme

Con le dosi riportate si ottengono circa 3 kg di prodotto.

Se non vogliamo né tav né tir, iniziamo noi per primi a modificare le nostre abitudini, liberiamoci dall’ “addestramento al consumismo” e sganciamoci da un’industria alimentare che propina cibi-veleno, irrispettosa della salute e nella sola ottica del profitto. Il sistema culturale dominante propone/impone una cucina veloce ma povera (di nutrimento e non di costi!) come se mangiare fosse, rispetto alla vita, una necessità secondaria.
Riprendiamoci la vita la terra la luna e l’abbondanza, Lolli aveva ragione….
Info: Pat 3394175618 larivoluzionevienmangiando@yahoo.it

 

25 giugno. Fiera delle autoproduzioni + spettacolo teatrale ” Criucc’ – I treni della felicità”

Eccoci qua! Come ogni ultima domenica del mese a ricordarvi che l’appuntamento con la Fiera delle autoproduzioni è come sempre ad Avigliana, presso lo Spazio sociale VisRabbia, in via Galiniè…ma occhio all’orario…il mercatino inizierà alle 16.00 per un pomeriggio e una serata in compagnia di laboratori e teatro. Vi aspettiamo!

Ore 16.00 Inizio Mercato
Ore 17.00 Laboratorio di oleoliti: conosciamo meglio l’Iperico, pianta spontanea dalle molteplici doti curative
Dalle ore 18.00 merenda sinoira tra le bancarelle dei produttori
Ore 21.00 spettacolo teatrale

CRIUCC’ –  I Treni della felicità
Un viaggio, un incontro, una storia. La nostra.

Criucc’ è lo spettacolo teatrale che racconta con ironia e poesia la vicenda dei treni della felicità, una pagina dell’Italia nel secondo dopoguerra. Protagoniste le donne della nascente UDI e centomila fanciulli che trovarono una possibilità di vita grazie alla solidarietà che si innescò in tutta Italia.

Un’esperienza umana, un incontro, un viaggio in cui trovarsi e riconoscersi.

Tra le prime donne protagoniste Teresa Noce, operaia, partigiana, comunista e membro della costituente. Nel suo piccolo ufficio di Milano, chiamato della “stufa rossa”, cominciò la storia dei treni della speranza, o della felicità, come vennero definiti dal sindaco di Modena; una complessa organizzazione sostenuta dalle Anpi di tutta Italia, dalle amministrazioni locali e singoli cittadini e comitati. Così fu, che dal 1946 al 1952 vennero ospitati e salvati, dalla fame e dai lunghi inverni, più di 100.000 fanciulli tra i 3 e i 12 anni, permettendo loro di avere una speranza, una possibilità.

La trasposizione teatrale di questa bellissima storia nasce dalla voglia e volontà di raccontare un’ esperienza collettiva, una vicenda che parla del superamento dei pregiudizi e delle discriminazioni, attraverso la solidarietà umana, scaturita non per obblighi di partito o di religione, ma semplicemente perchè lì, dove c’è una crisi, l’unica possibilità è il sostegno reciproco.

Storie e racconti che possano traghettarci altrove, ancora oggi, oltre le nostre barriere fisiche e mentali.

Riflessi, immagini, ombre e ricordi. Tutto svanisce nel tempo. Resta solo l’esperienza umana. Resta solo un’ immagine. Quello che siamo. Il nostro lascito.

Il lavoro scenico si basa su quadri che narrano le varie tappe di questa vicenda legate dal protagonista, Peppino, figlio della rivolta dei contadini di San Severo, salito su uno degli ultimi treni in partenza per la speranza.

Immagini che spezzano la parola; luce, ombre e suoni che diventano ricordi; Il canto e il codice di commedia dell’arte danno spazio al respiro del sorriso.

Il testo è inedito e le musiche composte appositamente per lo spettacolo.

Fiera-autoproduzioni-25-6-2017.jpg

 

 

28 maggio. Fiera delle autoproduzioni

Ormai non si dimentica l’appuntamento con la FIERA DELLE AUTOPRODUZIONI di Genuino Valsusino.
Puntuali, ogni ultima domenica del mese, non manchiamo mai!

Programma:

Ore 11.00 : Inizio mercato

Ore 12.00 : Pranzo tra le bancarelle

Ore 15:00 : Giochi di legno per bimbi

Ore 17.30 : Merenda sinoira benefit Genuino Valsusino
Presso lo Spazio Sociale VisRabbia, Via Galiniè 40, Avigliana.

Sarà una stupenda giornata di sole, ancor di più se festeggeremo insieme.

Vi aspettiamo!

Fiera-autoproduzioni-28-5-2017.jpg

30 aprile. Fiera delle autoproduzioni + passeggiata riconoscimento erbe

Anche l’ultima domenica di aprile Genuino Valsusino vi aspetta con il consueto appuntamento presso lo Spazio sociale VisRabbia di Avigliana in via Galiniè con LA FIERA DELLE AUTOPRODUZIONI!

Alle 11.00 Inizio fiera

dalle 12.30 Pranzo tra le bancarelle dei produttori

alle ore 15.00 partenza per la PASSEGGIATA per imparare a RICONOSCERE le ERBE SPONTANEE

dalle ore 17.00 Merenda sinoira musicale con le sonorità del gruppo ALMAS CALIENTE

Fiera-autoproduzioni-30-4-2017.jpg

15 dicembre. Serata sulle As.Fo. Associazioni Fondiarie

15 dicembre ore 20.30 ad Avigliana presso la Sala Consiliare di Piazza Conte Rosso
serata informativa su:

ASFO Associazioni fondiarie – Cosa sono, come funzionano, la nuova legge regionale
Relatore dott. for. Andrea Ala

Le Associazioni Fondiarie rappresentano la riscoperta italiana di una tradizione francese. Sono libere associazioni di proprietari di terreni limitrofi o comunque vicini caratterizzati da superfici ridotte e difficilmente gestibili singolarmente (conseguenza tipica della frammentazione ereditaria dei fondi). L’Associazione Fondiaria  nasce quindi per permettere il ritorno della gestione (anche a fini produttivi) in tutti quei terreni da tempo abbandonati che non sarebbero utilizzabili singolarmente per via della frammentazione fondiaria. L’obiettivo dell’associazionismo è quindi il recupero ambientale a fini produttivi e paesaggistici ma anche a fini di prevenzione incendi e contenimento del rischio idrogeologico.

Organizzano associazione LA RONCOLA e Canapavallesusa con il patrocinio del comune di Avigliana

la_roncola1

27/11. Ultimo mercatino dell’anno!

Ultimo appuntamento dell’anno per la consueta Fiera delle Autoproduzioni dell’ultima domenica del mese al Visrabbia di Avigliana!

La fiera inizia alle ore 10.

Dalle 12 sarà possibile pranzare gustando il cibo di strada proposto dai produttori.

Alle ore 14 ci sarà un Laboratorio sui giochi di legno (seguiranno notizie più precise)

Dalle ore 15 inizia la merenda valsusina: caldarroste e vin brulè per stare insieme e scaldarsi le mani e il cuore!

Vi aspettiamo numerosi, sarà anche un’occasione di iniziare a pensare ai vostri regali di natale genuini e valsusini 😉

Fiera-autoproduzioni-27-11-2016.jpg

Solidarietà tra piccole realtà

Come Genuino Valsusino avendo appreso la notizia del terribile incendio tramite i giornali, abbiamo pensato di muoverci e attivarci per dare il nostro, seppur piccolo, contributo a questa famiglia di allevatori.
Questo lunedì siamo riusciti finalmente a consegnare ai proprietari della stalla 4 rotoballe di fieno e la lettera che alleghiamo qui sotto.
Un mondo diverso inizia dalle piccole cose, ne siamo convinti!

Buongiorno,
siamo un gruppo di piccoli produttori, trasformatori e artigiani che fanno parte del gruppo Genuino Valsusino.
Abbiamo dato vita a questo gruppo, perchè crediamo che la costruzione di una diversa economia locale sia possibile. Un’economia che metta al centro le relazioni umane, e non solo quelle economiche, un’economia che rafforzi il senso di comunità e che permetta di vivere il territorio valorizzandolo e preservandolo.
Siamo un gruppo eterogeneo che condivide questo percorso collettivo, e ci siamo dati alcuni strumenti per sostenere le nostre buone pratiche e per aiutarci vicendevolmente nel crescere.

Uno di questi strumenti è il mutualismo. Il mutuo aiuto tra piccole realtà è, per noi di Genuino Valsusino, fondamentale ed eticamente doveroso per iniziare a seminare la speranza di un mondo più giusto.

Per questo abbiamo pensato, appresa la terribile notizia dell’incendio e degli ingenti danni alle vostre attrezzature e al capannone, di attivarci, nel nostro piccolo, per sostenervi e non lasciarvi soli in questo momento di difficoltà.
Sappiamo che il nostro aiuto non potrà essere risolutivo, ma crediamo che le cose possano cambiare proprio partendo dai piccoli gesti quotidiani.

Speriamo vogliate accettare questo nostro piccolo contributo, sappiamo che non è molto, ma anche il mare è fatto di tante piccole gocce.

Contadini, artigiani e trasformatori
di Genuino Valsusino